La neuroriabilitazione con il software del Neurotablet

Ictus Stroke
Neuroriabilitazione post-ictus grazie al Neurotablet di Neurab
11 Febbraio, 2019
Neurab equity crowdfunding
Investire nelle neurotecnologie: la campagna di equity crowdfunding di Neurab
12 Aprile, 2019

La neuroriabilitazione con il software del Neurotablet

neurotablet software neuroriabilitazione

La riabilitazione neuropsicologica avviene spesso ancora con l’utilizzo di esercizi su carta e penna. Ecco perché il software del Neurotablet presenta numerosi vantaggi per il terapeuta e il paziente.

I pazienti neurologici

Ogni anno, in Italia, ci sono 900 mila nuovi casi di ictus, e quasi 1.200.000 traumi cranici. Contando anche le demenze, si stima che la popolazione complessiva di persone con deficit cognitivi acquisiti, ossia disturbi neuropsicologici dovuti a danni neurologici – sia di circa 2 milioni e mezzo di pazienti in tutta Italia.

La disabilità di un malato neurologico, affetto da patologie vascolari, genetiche o degenerative, non è limitata alla deambulazione, ma riguarda anche la sfera cognitiva; il paziente neurologico va accudito e seguito, e spesso le complicanze della sua malattia hanno importanti ricadute anche sulle persone a lui vicine. 

La neuroriabilitazione

Le terapie attuali per la riabiltazione neuropsicologica sono in gran parte ancora svolte con esercizi fatti con carta e matita. Dopo la fase acuta, in cui è generalmente ospedalizzato, il paziente si reca una, due o tre volte in settimana nello studio del terapeuta e intraprende esercizi sull’attenzione o sulla memoria. Si esercita con carta e penna, sotto la supervisione del terapeuta.

Il Neurotablet – software su tablet per la riabilitazione neuropsicologica in presenza e a distanza

Proprio a causa dei limiti delle attuali pratiche neuroriabilitative, Neurab ha creato il Neurotablet, uno strumento innovativo per la riabilitazione neuropsicologica. Permette di svolgere circa 40 differenti esercizi per la neuropsicologia, creati secondo stretti canoni neuroscientifici e tutt’ora oggetto di sperimentazioni e pubblicazioni. 

Le patologie attuamente trattate con il Neurotablet sono quelle conseguenti a ictus, traumi cranici, malattie neurodegenerative, sclerosi multipla, ictus infantili e disturbi dell’apprendimento

Grazie ad un algoritmo sviluppato da Neurab, gli esercizi del Neurotablet si adattano automaticamente alle performance del paziente. Questo permette di mantenere sempre un livello di difficoltà ottimale. 

A differenza dei metodi tradizionali, il terapeuta può tenere puntualmente traccia di tutti gli esercizi svolti dai suoi pazienti, e visualizzare l’andamento della terapia tramite le numerose interfacce di visualizzazione dati dello strumento.

I vantaggi del Neurotablet

Un punto di forza del Neurotablet è anche la possibilità di svolgere esercizi da casa, in totale sicurezza, senza essere costretti a muoversi due o tre volte in settimana per raggiungere lo studio del terapeuta – cosa impegnativa, per i pazienti neurologici. 

Il terapeuta, infatti, può settare da remoto degli esercizi da somministrare al paziente, che li può eseguire comodamente da casa, assistito dai suoi famigliari. Questo permette di aumentare molto le ore di training effettuato, senza però far crescere i costi.

Riassumendo, questi sono i punti di forza del Neurotablet:

Per gli utenti, il Neurotablet  permette di svolgere una terapia senza spostarsi da casa, a prezzi più contenuti e di usare lo stesso strumento con cui si allenano per comunicare con il terapeuta. 

Per i professionisti e la sanità, il Neurotablet permette di automatizzare il training, che modula automaticamente la difficoltà del compito, ed evita quindi le fotocopie e l’uso della carta. Inoltre, il professionista può fornire ai suoi pazienti un servizio on-demand da casa, mentre tiene traccia di tutta l’attività svolta con tutti i suoi pazienti.

Per maggiori informazioni, scrivi a info@neurab.com o chiamaci al numero 0464-436381!